29 settembre, 2011

LA REGINA DELLA CASA di Sophie Kinsella









Cosa ci fa un affermato avvocato della city di Londra in una villa in campagna e al servizio di una ricca famiglia?

Samantha Sweeting, giovane e promettente avvocato di Londra, sta per diventare socio anziano dello studio legale dove lavora, ma proprio il giorno della sua nomina viene licenziata per la mancata spedizione di un'importante pratica. In preda al panico Samantha fugge, sale su un treno che la porta fuori cttà, in un piccolo paesino in campagna dove inizia a camminare senza sapere dove andare, cosa fare. La testa le fa male e si ferma davanti a una villa con l'intenzione di chiedere solo un'aspirina e per errore viene scambiata dai proprietari per la governante che attendevano da un'Agenzia. Lei che ha un quoziente intellettivo superiore alla media ma non sa cucinare e non ha la più pallida idea di come si gestisca una casa.
Convinta che la sua carriera di avvocato sia ufficialmente e drasticamente finita, accetta.
Dopo una serie di divertenti disavventure casalinghe, Samantha incontra Nathaniel, il giardiniere, che decide di aiutarla mandandola da sua madre che le insegnerà a cucinare, stirare e come pulire una casa.
Tra i due giovani nasce l'amore e proprio mentre lei si sta abituando alla sua nuova vita, dove si scopre meno tesa e finalmente felice, arriva la nipote dei padroni di casa, futura avvocato e Samantha teme che la ragazza la riconosca rivelando la sua vera identità che ha tenuto all'oscuro di tutti.
Quasi per caso, dopo alcune ricerche, Samantha scopre di essere stata truffata da un collega. Lei non ha commesso nessun errore e le viene proposto di ritornare nello studio come socio anziano. Si troverà così di fronte a un bivio. Il posto da socia che da ambiva da anni o Nathaniel? Lui che odia da sempre gli avvocati, che non vuole andare con lei a Londra.
Cosa sceglierà alla fine la nostra simpaticissima Samantha?

Una commedia romantica. Samantha, una ragazza che ha bisogno di fermarsi, di innamorarsi e di riscoprire la vita. Un romanzo ironico, divertente, al momento quello che preferisco di Sophie Kinsella.

3 commenti:

fenix ha detto...

I libri della Kinsella non li ho mai letti..mi sa che è ora...;-)

Ariel Scrittrice ha detto...

Uno dei miei libri preferiti della Kinsella, letto molti anni fa, ma lo ricordo sempre con piacere e con il sorriso!

Ariel Scrittrice ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...