25 marzo, 2012

Intervista e recensione di "Pellegrinaggio di un cuore...40poesie e altro" di Stefania Vitaliano

Autore: Stefania Vitaliano
Edizioni: ilmiolibro.it
Pagine: 76
Prezzo: 16,50€

In quarta di copertina:
Una raccolta di poesie che non sono d’esercizio, ma frutto di emozioni , scoperte, delusioni, amore e periodi bui passeggeri, ma necessari.

Un varietà di poesie raccolte in capitoli con foto  e qualche disegno dell’autrice che le rappresenti anche visivamente. Poesie che denotano come la scrittura può diventare un respirare a pieni polmoni e mettersi in contatto con quella parte propria che vuole rimanere in disparte da  se stessi. 

“Tutte le emozioni belle e/o brutte se messe per iscritto e scritte col cuore diventano eterne.” Questo il messaggio che l’autrice cerca di trasferire fra le righe di questo libro. 


La recensione :
E ci riesce in pieno! 

Stefania Vitaliano riesce a trasferire sé stessa  in versi ed arrivare al cuore di chi legge, parlando della parte più profonda di sè come forse non riuscirebbe mai a raccontare in altro modo. 

La raccolta si divide in otto capitoli, otto “fasi” della vita che si alternano  e scandiscono il tempo di ognuno di noi.

E il tempo di Stefania si scandisce in battiti.

 “Battiti”  non a caso è il primo capitolo, la prima stagione del suo cuore che troverà tuttavia riscontro nel cuore del lettore. Un cuore che intraprende un percorso tutto in salita, il percorso dei sentimenti che lo riempiranno, gonfieranno, graffieranno e spezzeranno in un’altalena continua, un ciclo senza fine.

Ogni verso sembra danzare sulle note di una musica lenta e dolce, come un ballo dai passi non prestabiliti, ma guidati dai sensi , dalle emozioni e dal ritmo primordiale della vita.

Poesia dopo poesia, il pellegrinaggio di un cuore diventerà il pellegrinaggio di più cuori: i cuori entrati  in sintonia con quello dell’autrice e che batteranno all’unisono.

Emozionatevi con "Pellegrinaggio di un cuore".
by Lisa. 



L'intervista :

1) Chi è Stefania Vitaliano?
Beh, direi di conoscere abbastanza bene questa tizia che sono io ma… difficile descrivermi. Sono una persona semplice ma complessa, che dall’adolescenza all’età adulta ha fatto un passaggio da ermetica a introversa e ho sempre avuto una sensibilità particolare che, credo, sia anche responsabile della mia capacità empatica con qualsiasi cosa abbia un ciclo di vita. Sono piena di passioni, molti hobby creativi e poi amo leggere, le piante grasse, i tramonti, le nuvole, gli Angeli, gli indiani d'America, i documentari etnici e di natura e amo l'arte dell' arrangiarsi e del non sprecare nulla! Detesto la superficialità, i bugiardi, gli invidiosi, gli opportunisti e mille altre cose.

      2) Come e quando nasce la tua passione per la scrittura e la poesia?
Nasce a quindici anni con la poesia “Un Nome” scritta perché per la prima volta avevo osato guardare un ragazzo (quello che poi è mio marito) e anzi... mi ero azzardata a chiederne il nome. Non ho mai approfondito lo studio della poesia e ho letto pochissima poesia sia in adolescenza che finora. Infatti i miei sono versi spontanei, senza metrica, rime e che nascono sempre da uno stato d’animo o un’emozione (positiva come negativa) che non so esternare diversamente. Le "butto lì" in righe, le aggiusto dopo tempo e non ho mai imparato a memoria una sola delle mie stesse poesie.

      3) Pellegrinaggio di un cuore è la tua prima pubblicazione, come è nata?
Sì, "Pellegrinaggio di un cuore... 40 poesie altro" è la prima pubblicazione nata dopo aver conosciuto in un forum delle ragazze che come me amano scrivere e da cui ho attinto la carica per trovare il coraggio di "lasciar andare" le mie  poesie scritte in  un arco di quindici anni ma tenute chiuse in un cassetto. Però per capirci bene ho solo messo un vestitino alle mie poesie, più per lasciarle a mia figlia non più come foglietti sparsi e quindi senza l’aspirazione di farne promozione infatti non ho voluto mettere il codice ISBN. Ho scelto  per ora di non  entrare nel mondo dell’editoria come scrittrice. Questo so di esserlo e mi basta anche senza riconoscimenti ufficiali.
Nel pubblicarle ho voluto non rispettare la data cronologica di nascita di ognuna, ma le ho suddiviso in capitoli per rappresentarle con delle mie foto e dei miei disegni caserecci. Anche in copertina c'è una mia foto.

     4) Quale tua poesia ti rispecchia meglio? Puoi farcela leggere?
Le poesie sono due. La prima è “L’Amore” e la seconda “Desiderio”. 

L’Amore
L’Amore è un viale alberato
trafilante di raggi di luce
animato dall’ombra
delle fronde agitate
 dal vento che dimena nell’aria
il profumo di terra bagnata.
Ogni sensazione si scopre ai nostri cuori
come il succedersi
di iridate ortensie
e candidi biancospini,
di variopinti tulipani
e altezzosi gigli fervidi,
di cespi smeraldi e
neonati alberi d’ebano.
Ogni fiore è dissetato
 dalla fresca rugiada
della notte calante
e rimestandosi negli animi
germogliano l’inesauribile
desiderio di sete
che l’induce oltre.
Col passo che si tende
e s’accresce su piccoli
e brunastri ciottoli
alla fine saggeranno
il suo eterno infinito.
                                                                   __________________
Desiderio
Vorrei arrivare con te innamorati come adesso
tu delle mie rughe io dei tuoi passi lenti
egualmente andanti.
E allora poterti baciare le palpebre cadenti
e tu le mie labbra ancor più minuscole e grinzose.
Vorrei che il nostro Amore restasse tale
e non divenisse mai bene infinito.
Vorrei arrivare con te agli echi del ricordo
dell’ingenua passione e delle inesperte carezze
 ora onde fra i nostri corpi.

      5) Progetti futuri?
Non ho progetti nell’immediato, ma lavori in corso che fanno prevedere in futuro altre mie pubblicazioni. Un romanzo e un altro libro di poesie sono già in cantiere.

Intanto grazie dell'intervista a Stefy e della recensione ad Annalisa e... buona poesia a tutti!


Ringrazio la nostra poetessa per aver risposto alle mie domande. Speriamo di leggere al più presto la prossima raccolta di poesie e il romanzo!!!
by Stefy

9 commenti:

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Stefy è fantastica e le sue liriche sono molto toccanti
Un abbraccio

Lisa ha detto...

Attendo le opere future. :-)

fenix ha detto...

Cos'è la poesia?
Un attimo che ci coglie di sorpresa e ci stupisce...
Qualcosa che ci parla... perchè dà voce alle nostre emozioni più profonde.
La poesia ...così difficile da "gestire", perchè a differenza del racconto deve essere sintetica, essenziale.
Brava Stefania...e auguri per i prossimi lavori :)

futura58 ha detto...

Amiche scrittrici per davvero! Bella sia la recensione che l'intervista, sono molto colpita dalle poesie. In particolare da "Desiderio", l'intensità di un sentimento che si evolve accompagnadoci negli anni, l'uno che si rispecchierà negli occhi e nei ricordi dell'altro. Brava Stefilù dai tanti talenti :)

paola ha detto...

complimenti per l'intervista!!
Stefylù sei fantastica e le tue poesie permettono di sognare!

mammasuperabile ha detto...

ho temporaneamente lasciato da parte la poesia ma con questo piccolo assaggio che ho letto qui penso che mi ci riavvicinerò!

mammasuperabile ha detto...

grazie mille per la visita e a presto allora!

CLACLA ha detto...

che bello scoprire il perchè di tanta simpatia e sintonia... grazie delle tue poesie Stefy, e "Desiderio" è meravigliosa!!!!!!!

la luna di stefylù ha detto...

Mille grazie a tutte dei complimenti!
Un abbraccio!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...