15 ottobre, 2012

UN PIZZICO DI ...



STELLE
Non so se siate mai stati presso un osservatorio astronomico.  
Mi è capitato di visitarlo la scorsa estate e ne sono rimasta entusiasta.
Perchè l'osservatorio, a differenza del planetario, è una mappa stellare a cielo aperto e complice la completa assenza di inquinamento luminoso, lo spettacolo è mozzafiato. 
L'estate, tra l'altro, è decisamente la stagione migliore per iniziare a riconoscere le stelle: 
infatti nelle serate estive, sono presenti figure caratteristiche molto semplici da individuare, nonché alcune stelle molto luminose, che facilitano l'individuazione delle principali costellazioni.
La costellazione di Perseo, ad esempio, è sempre osservabile nei nostri cieli. 
Da qui irradia, nel mese di agosto, il famoso sciame meteorico, noto come  Perseidi, che causa la pioggia di stelle cadenti del 10 agosto.
Lo sapete, che le volte celesti cambiano a seconda delle stagioni?
Ogni costellazione, infatti, è visibile solo in un determinato periodo dell'anno.
Ragion per cui, gli antichi non solo si sapevano orientare lungo il cammino osservando le stelle...famosa è, infatti, la stella polare, come riferimento, principale, per trovare i punti cardinali ... ma anche per riconoscere il cambio delle stagioni, annunciato appunto dalle volte celesti.
L'estate viene annunciata dal Cigno, la Lyra e l'Aquila, che vanno a formare il triangolo estivo, facilmente individuabile, soprattutto nelle notti limpide, anche perché ricade nella scia luminosa della Via Lattea.
La costellazione dell'Acquario, è invece una delle figure tipiche del cielo autunnale e quindi visibile proprio in questo periodo.
E allora, cosa aspettate...immaginatevi già sdraiati su un prato, con il naso all'insù... e complice una notte stellata... assisterete ad uno spettacolo indimenticabile!   Laura  (Fenix)

  



3 commenti:

stefania ha detto...

belle le stelle, specie se guardate con qualcuno :)

Lisa ha detto...

L'ultima volta che ho visto un cielo stellato chiarissimo è stato in Calabria: ho individuato tantissime costellazioni. In un osservatorio invece non ci sono ancora stata, ma... provvederò.

la luna di stefylù ha detto...

Mai stata nè in un osservatorio nè in un planetario, ma le stelle son rimasta spesso a guardarle fino a pochi anni fa perchè dove abitavo prima restavo sul letto con mia figlia a parlare dopo cena nel frattempo che calasse la sera e comparissero loro,le magiche stelle.
Qui dove siamo non si vede granchè ahinoi!
Grazie per avermi riportato alla mente tanti ricordi con questo post!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...