15 dicembre, 2012

UN PIZZICO DI...

Rieccomi qui con questa rubrica, sono un'amante della cucina, mi diletto tra dolci e salati e quindi questa volta voglio parlarvi di piatti tipici e nello specifico, visto il periodo, dei dolci natalizi della mia terra , la Puglia.

Non mi sono mai cimentata con questi dolci, se ne occupa in famiglia la mia prozia, lo faceva mia nonna, lo fanno altre zie mature ma, prima o poi mi ci metterò perchè ne vado ghiotta, almeno di quelli della mia prozia perchè, si sa, la mano e la qualità degli ingredienti possono fare la differenza tra una delizia e qualcosa di immangiabile e credetemi, non scherzo!

Negli ultimi weekend ho avuto modo di riassaporare tutte le specialità e così le ho anche fotografate e racchiuse in un piccolo collage.

La prima immagine rappresenta i panzerottini da noi chiamati in dialetto "fcazz fracd", la seconda il classico torrone, la terza le "pettole cresciute" e la quarta le "cartellate".

La pasta di panzerottini e cartellate è la stessa ed è a base di farina, olio e vino bianco; i panzerottini sono farciti con marmellata di ciliegie e cotogne, noci tritate, vincotto, scorza grattuggiata di limone, mandarino e arancia e poi messi a cuocere in forno finchè non si colorano, mentre le cartellate sono strisce di pasta pinzate con le dita e arrotolate a formare delle roselline, fritte (più morbide) o fatte al forno e poi passate nel vincotto o miele o gelatine di frutta (queste ultime due soluzioni sono più dolci).

Il torrone viene fatto con la stessa quantità di zucchero e mandorle pelate, tostate e spezzettate fino a che esse si caramellino, tagliato poi su un tagliere di legno inumidito da succo di limone.

Le pettole cresciute, invece, sono palline di pasta lievitata a base di farina, patate lesse, latte, sale e lievito di birra fatte lievitare e poi fritte in abbondante olio, di solito si servono intinte nello zucchero semolato perchè non sono dolci di base, alcuni le gustano, invece, bagnate nel vincotto.

Si tratta di ingredienti base semplici e genuini per cui ne ricchi di grassi ne troppo dolci, una vera delizia a cui ci si può abbandonare almeno qualche volta in queste festività :).

2 commenti:

Stefy ha detto...

Mmmmmmmm... che bontà! Mi hai fatto venir voglia di assaggiarli tutti!

fenix ha detto...

Mi incuriosiscono le pettole, non le avevo mai sentite e devono essere veramente squisite :-)
Buona appetito!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...