21 febbraio, 2013

L'EREDITA' DI DIO di James Rollins



Terra Santa, estate 1134. Lo cerca da sedici anni. Per trovarlo, ha sacrificato la sua giovinezza e il patrimonio della sua famiglia. Si è persino travestita da uomo ed è diventata un cavaliere templare, ma alla fine è stata ammessa in quella cripta. Dove l'attende un vecchio che, con mano tremante, le porge l'oggetto che per lei vale più di ogni altra cosa al mondo. Perché, grazie a esso, quel vecchio ha vissuto per 520 anni. Corno d'Africa, oggi. Bastano pochi minuti a un gruppo di pirati somali per assumere il controllo del lussuoso yacht. Il loro obiettivo, però, non è né impadronirsi dell'imbarcazione né derubare i passeggeri, bensì portare a terra uno dei turisti, una donna americana. Non appena apprende la notizia, il presidente degli Stati Uniti in persona chiede l'intervento della Sigma Force e in particolare di Gray Pierce, il loro migliore agente. Perché quella donna è Amanda Gant, sua figlia, e le persone che l'hanno rapita non sono delinquenti qualunque, ma fanno parte della Gilda, un'organizzazione sulle tracce di un segreto che la famiglia Gant custodisce da novecento anni. Un segreto di cui Amanda è l'ultima depositaria...


Con questo romanzo, James Rollins da vita ad un’ennesima avventura della squadra della Sigma Force.

 Come in ogni saga dove l’autore riprende gli stessi protagonisti e ne inserisce di nuovi per dar corpo alle avventure, c’è il rischio che di volta in volta lo stile tenda a perdere punti… ma questo pericolo con un autore come Rollins si ribalta.

Autentico maestro dell’avventura, nel suo riprendere i personaggi dalle varie storie scritte, non da mai sensazione di già letto e scontato. E in questo ultimo (non definitivo della serie spero) libro supera se stesso facendo persino sbiadire i romanzi precedenti. Partendo dal passato dei Templari fino ad arrivare ai giorni d’oggi dove parla di tecnologie talmente all’avanguardia che sembrano futuristiche ed invece sono già “atroce” realtà, coordina complotti, colpi di scena, notizie storiche rilevanti e sentimenti, dall’odio all’amore in una miscela che lascerà il lettore senza fiato per oltre 450 pagine da divorare.

Ogni libro della saga può essere letto come libro a se, ma io consiglio vivamente di iniziare dal primo della serie “La città sepolta”. Non “affezionarsi” ai personaggi è impossibile.
by Lisa

2 commenti:

Epì Paidèia ha detto...

Salve,

siamo un giornale online di arte e cultura chiamato Epì Paidèia, ci piace come scrivi e volevamo invitarti a collaborare con noi in forma occasionale inviandoci via email degli articoli scritti da te, li pubblicheremo a tuo nome inserendo il link del tuo blog.

Facci sapere, la nostra email è Epipaideia@hotmail.it

Lisa ha detto...

Vi ho scritto alla mail indicata.
Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...