10 marzo, 2013

IL PRINCIPE ABUSIVO



Antonio (Alessandro Siani), uno squattrinato cronico che lavora come cavia volontaria per i test di case farmaceutiche, si ritrova al cospetto di Letizia (Sarah Felberbaum), una principessa viziata in cerca di popolarità, di cui inevitabilmente si innamora. In un mondo in cui i pregiudizi dei ricchi nei confronti dei poveri sono radicati e difficili da estirpare, per il giovane povero l'unica possibilità per stare a corte è quella di seguire i consigli del ciambellano di corte Anastasio (Christian De Sica). I ruoli tra mentore e allievo sono però destinati a rovesciarsi quando Anastasio, innamorandosi della fruttivendola Jessica (Serena Autieri), avrà bisogno di suggerimenti per mischiarsi al popolo. Parte così un doppio apprendistato, con esiti imprevedibili.

Dopo il successo di "Benvenuti al sud" e "Benvenuti al nord", Siani punta tutto su una tipologia di napoletano realmente ancora esistente, ma che poco e male rappresenta la realtà partenopea.
Mentre nei film sopracitati, la realtà di nord e sud veniva ben rappresentata, rispettando la realtà sia nei pregi che nei difetti, qui l'esasperazione dell'atteggiamento partenopeo conosciuto come "tamarro" va a scontrarsi con la classe, la cultura e lo stile tanto decantati del nord, in un duello decisamente impari che, per fortuna, non lascerà né vincitori né vinti.
Ma forse questa è la parte più fiabesca della storia, perché l'immagine del napoletano che farà il giro delle sale cinematografiche italiane resterà impresso per troppo tempo e lo dico da napoletana che è stanca di sentirsi dire dal resto d'Italia quanto io non sembri di Napoli.
Per il resto, il film è un continuo ridere: Siani da spettacolo nel suo stile, affiancato da un sempre grande Christian De Sica.
Al di là della principessa e della storia d'amore, i veri protagonisti sono proprio Siani e De Sica, le cui storie procederanno "parallelamente all'inverso": il ranocchio si trasforma in principe (o quasi) e il distinto ciambellano di corte si trasforma in "tamarro". Morale della favola: entrambi lo fanno per amore, perché l'amore vero cerca sempre punti di incontro.
Molto bella  la canzone della colonna sonora "Amore amaro" di Gigi Finizio.

Buona visione

by Lisa

3 commenti:

Valentina ha detto...

Ciaooo!!
Qui c'è un premio per il tuo blog: http://dituttoedipiusuilibri.blogspot.it/2013/03/liebster-blog-award.html
Passa a ritirarlo!! ^_^

stefania ha detto...

visto e recensito sul mio blog, mi è piaciuto, simpatico

Tiziana Cazziero ha detto...

Bel blog complimenti! Mi chiedevo se era possibile avere una recensione al mio libro. Un fantasy, Patto con il Vampiro.

Vi aspetto nel mio blog e scrivetemi se interessate: tiziana.cazziero@gmail.com

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...