16 settembre, 2013

Un pizzico di... compleanni

Con qualche giorno di ritardo eccoci alla rubrica
ma scusate ero stata presa da certi preparativi fra inizi scuola e un certo 14°compleanno ; )

Parliamo di compleanno. Forse il ritardo in queste occasioni non è proprio gradito, non per i nostri tempi! 
In origine pare che la pratica di celebrarlo si consolidò nel XIX secolo negli ambienti aristocratici francesi, per estendersi poi solo qualche secolo dopo alla borghesia. E ancora prima ebbe pure importanza, ma solo fino all'sopravvento del Cristianesimo, che invece la ritenne una pratica pagana.

Da Wikipedia: 
“Le varie usanze con cui oggi la gente festeggia i compleanni hanno una lunga storia. Affondano le radici nel reame della magia e della religione. L’usanza di fare gli auguri, i regali e una festa — con tanto di candeline accese — aveva nell’antichità lo scopo di proteggere dai demoni il festeggiato e di garantirne la sicurezza nel nuovo anno. . . . Fino al IV secolo il cristianesimo respinse la celebrazione dei compleanni giudicandola un’usanza pagana”.

Da uno studio effettuato su un campione di persone, nate fra il 1973 e il 1999, è risultato che il 16settembre è la data con più compleanni, mentre le meno frequesti sono il 29 febbraio, il 25 dicembre, ma anche i giorni finali di novembre.
fonte qui 

Personalmente non sono legata a questa usanza e men che meno alla pratica di regali, torta, candeline e se anche i familiari si dimenticano di darmi gli auguri non ci resto male. 
Da quando sono mamma però... tengo molto a festeggiarlo per la figliola e da lei un po' mi aspetto che si ricordi la mia data e un bacino di auguri.

E voi come la vivete questa pratica moderna?


3 commenti:

stefania ha detto...

Non amo le grandi feste ma è bello ritrovarsi con amici e/o parenti per gli auguri e un pezzo di torta :), al mio compleanno i miei cugini si aspettano dei dolci in particolare, pensate un po'

Lisa ha detto...

Un minimo di festeggiamento ci vuole. Mi piace. Non amo però festeggiarlo nei locali, come ad esempio sta diventando di mota. E' una festa che scelgo di trascorrere con poche persone a me care, da sempre.
Però! E chi lo immaginava che avesse queste origini il compleanno?

fenix ha detto...

Non amo i grandi festeggiamenti... ma gli auguri sono sempre graditi... e approposito...auguri alla tua bimba...ops ragazza!! ;-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...