15 ottobre, 2013

UN PIZZICO DI... FUNGHI

Bentornati alla nostra rubrica mensile, questa volta tocca a me, Stefania, spero mi direte la vostra in proposito.

Questo credo sia il periodo dei funghi, almeno a livello locale è quando si svolgono diverse sagre con a tema questi frutti della terra.
I funghi  considerati parassiti e dapprima classificati tra le piante hanno subito diverse classificazioni negli anni a seguito di numerosi studi.
La categoria comprende più di 100 000 specie di organismi, aventi le seguenti principali caratteristiche:
alimentazione eterotrofa (non sono in grado di sintetizzare le proprie molecole organiche e quindi ricavano le sostanze nutritive dall'ambiente esterno assorbendole attraverso le pareti), completa mancanza di tessuti differenziati e di elementi conduttori e sistema riproduttivo attraverso elementi detti spore (si possono riprodurre in maniera asessuata o sessuata).
I funghi commestibili, in senso comune sono in genere un'ampia gamma di specie di macromiceti.

Per anni non ho mangiato funghi, non per partito preso ma per aver fatto un pasticcio da bambina (avevo messo zucchero sui funghi fritti e ne avevo mangiati diversi) ed essermi disgustata. Poi mi sono ritrovata a lavorare ad una sagra, circondata da funghi in tutte le salse e così dopo un po’ mi sono “azzardata” ad assaggiarli e ne sono rimasta piacevolmente sorpresa.
Attualmente posso dire di amare i porcini (molto odorosi) con la carne o in certi piatti con la pasta o il riso, i lardari (carnosi) fritti e gli champignon (classici e dal gusto non deciso) sulla pizza.
Voi li gradite? Quali e cucinati come?
Ormai dovreste sapere tutti che è vietato raccogliere funghi senza essere in possesso dell’apposito patentino e ritengo sia giusto visto che proprio qualche mese fa una famiglia è stata distrutta dal consumo di funghi velenosi, in poche ore il fegato dei protagonisti ha avuto gravi scompensi e così gli adulti sono deceduti ed un ragazzino di 12 anni ha avuto bisogno del trapianto! Per cui, funghi si, ma solo se raccolti da persone competenti o opportunamente etichettati.

3 commenti:

Stefania Vitaliano ha detto...

Mi sconcerta sempre quando sento di persone che ancora credono di poter raccogliere funghi senza le dovute certificazioni... almeno si recassero all'apposito ufficio Asl per farsene approvare il consumo tranquillo!
A me piacciono i chiodini in padella aglio e olio e poi ne amo vari nei risotti.
Ciao : )

Stefy ha detto...

io adoro i funghi e da buona forchetta bresciana li prerisco con la polenta.
Sono andata ancora per funghi con mia mamma ma non ne ho mai trovato mezzo e ne conosco solo pochissime specie.
Qui da noi, l'ultimo weekend di settembre c'è sempre una festa a tema.

Natural Photography ha detto...

adoro i funghi... ce ne fossero come una volta ci farei tutti i pranzi e le cene, povero fegato, li adoro col risotto, coi tagliolini, in bianco, in rosso, fritti...
insomma in tutte le salse ^_^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...