20 dicembre, 2013

GIRALIBRO DELLE FESTE!!!

Buongiorno a tutti e buon venerdì.
Il Natale è alle porte e in questo periodo festivo inizia il nostro nuovo Giralibro.
 
Per uno di voi, una copia di IL TERRAZZINO DEI GERANI TIMIDI di Anna Marchesini
Potete leggere la nostra recensione QUI

Per chi ancora non lo sapesse o ci segue da poco, ricordo che, lo scopo del Giralibro è di regalarvi un libro semiusato ma come nuovo per promuovere appunto, il far girare libri che una volta letti da noi, resterebbero a invecchiare sulla libreria.

Regaleremo una copia di questo libro a chi, commentando SOLO sotto questo post, risponderà a questa domanda:
che ricordo avete di quando eravate bambini? 
Il vincitore verrà scelto da noi. 

Regolamento:

1- Commentare solo sotto questo post entro e non oltre il 6 gennaio.

2- Aggiungersi come followers e, se siete iscritti, mettere "mi piace" alla nostra pagina facebook

3- E' gradita, la diffusione di questo gioco quindi che esponiate nel proprio blog, sito o altro vostro spazio virtuale, il banner del giralibro (salvate l'immagine sul vostro pc e inseritela in un gadget foto) .


Buon Giralibro, buon Natale e felice anno nuovo a tutti! 


4 commenti:

fraghi88 ha detto...

fraghi88 follower
su twitter https://www.twitter.com/fraghi88
fb https://www.facebook.com/fraghi88
su g+ francesca ghiribelli
https://plus.google.com/u/0/113267964871389608540/posts
condiviso su tutto
fraghi88@alice.it
BANNER sul mio blog http://francescaghiribelli.blogspot.it/

su fb mi piace come francesca ghiribelli

carinissimo il titolo del libro scelto! vorrei davvero poterlo leggere
vediamo un ricordo da bambina, adoro scrivere poesie ed eccone una
relativa ad un ricordo della mia infanzia!
dedicata al mio peluche preferito da bambina e che tengo ancora con me: l'orsetto di Winnie the Pooh!

Anima di pezza

Mi incatenavi alla tua tenerezza,

mentre ero in un sala d’aspetto

ad attender l’arrivo di un sogno

che mi avrebbe svegliato

con il tuo ritorno.

Piccolo panciotto scoperto

chissà se in inverno avevi freddo

con quel rosso mini maglioncino

dove portavi fieramente il tuo nome

e non sapevi quale sarebbe stato il tuo destino.

Tutti mi ripetevano che non possedevi un’anima

quindi non potevi né soffrire né sorridere,

ma io ingenua fanciullina

ti ho rivestito di affetto

e credo che quel resistente cappotto

fatto di prediletto amore

ti abbia protetto.

Non mi domandavo

il perché tu fossi il mio preferito,

ma lo capivo da quell’accennato sorriso

che ogni volta che ti abbracciavo

compariva sul tuo viso:

forse era il giallo splendore

del tuo peluche

che irradiavi in ogni stagione.

Quei bottoni neri dei tuoi occhi

scrutavano accorti

quanto ti osservassi

e senza parlarti

sentivo che i miei pensieri

rimanevano per te

tesoro di attimi segreti.

Ora sono cresciuta,

ma tu non sembri

neanche sfiorato dal tempo passato,

anzi sei sempre lì ad animare

i parlanti ricordi di un’infanzia

e se non ci fossi stato

caro orsacchiotto un po’ spelacchiato,

io non saprei

neanche cosa significherebbe

l’aver sognato

di vivere

la magica atmosfera di festa

racchiusa in un angolo

della tua anima di pezza.



Little Redbird ha detto...

Eccomi :)
Ho fatto tutto ed ho inserito il banner sul mio blog.

Un ricordo di quand'ero piccola è quando caddi dal mio giardino. Non è un ricordo limpido perché ero abbastanza piccina ma da tutte le volte che l'ho sentito raccontare da mamma, sembra sia successo ieri.
In pratica, il mio giardino affaccia in quello di altre persone e a quel tempo non avevamo reti lungo il muretto basso; non sono sicura di cosa stessi facendo sul muretto, probabilmente cercavo di acchiappare qualche gatto, comunque sia, mi ritrovai da giù, senza sapere come. Fortunatamente c'era e c'
è un dislivello fatto di terra ed erba che scende dal muretto fin giù all'altro giardino!
Sono viva per miracolo!

Little Redbird ha detto...

Ah, la mia mail è imlittleredbird@gmail.com

sognatriceabordo ha detto...

Il primo ricordo che mi viene in mente riguarda mio padre. Torna da lavoro a pomeriggio inoltrato e nonostante tutta la stanchezza della giornata mi mette sulle sue spalle e mi porta in giro per ogni stanza, ridiamo e scherziamo. Lui con indosso la divisa e io col suo cappello.

Sono follower, ho cliccato mi piace su fb e ho inserito l'immagine del libro sul mio blog, se invece il banner è un altro fatemelo sapere!
sognatriceabordo.blogspot.it
sognatriceabordo@gmail.com

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...